Una strepitosa Olimpia Teodora schianta in tre set Orvieto, cancella la sconfitta dell’andata e torna nella classifica che conta

All’avvio del match coach Simone Angelini schiera in campo lo starting six formato da: Scacchetti in regia, capitan Bacchi e D’odorico in attacco, Kajalina opposto, Menghi e Washington al centro, Paris libero.
Dall’altra parte del taraflex rosa coach Solforati contrappone: Valpiani al palleggio, Montani e Mio Bertolo centrali, Ginanneschi e Grigolo sulle bande, Aricò opposto, Rocchi libero.

Parte subito forte l’Olimpia Teodora che, con due punti di Kajalina, l’attacco di Washington e l’ace di Menghi, si porta sul 5-1. Orvieto reagisce e con un gran parziale di 0-4 pareggia a quota 8. Il sorpasso ospite sul 9-10 scuote Ravenna che effettua immediatamente il contro-sorpasso con il muro di D’odorico per il 12-11. La stessa D’odorico griffa l’allungo con due punti consecutivi dopo due spettacolari salvataggi di Paris per il 17-13 e le padrone di casa non si voltano più indietro e chiudono il primo parziale per 25-20 grazie a un’invasione avversaria.
La partenza del secondo set è anche migliore rispetto a quella del primo e, dopo il 2-0 realizzato a muro da Menghi, la Conad scappa sul 10-2 grazie a Washington e D’odorico, che si spartiscono equamente i punti all’interno del decisivo parziale di 6-0. Menghi segna il 14-6 prima che Orvieto provi a rientrare in partita sul 15-10, ma le ospiti commettono troppi errori e Ravenna mantiene le distanze sul 19-11. L’ace di Kajalina vale il 21-14 e un altro servizio vincente, stavolta di Washington, chiude un parziale mai in discussione per 25-14.
In apertura di terzo set Washington firma il 4-2, ma è la Zambelli a superare e allungare sul 5-9. Due muri consecutivi di Menghi ricuciono il divario sul 9-10 e D’odorico realizza il sorpasso sul 12-11. L’inerzia della partita è tutta in favore delle padrone di casa che ancora grazie al lavoro a muro di Menghi e Washington lanciano il parziale che chiude la partita. D’odorico sale definitivamente in cattedra, segna il 19-13 poi, dopo due punti di Kajalina e la schiacciata di Washington, firma con l’ace il 22-15. Il sigillo sul match arriva infine da capitan Bacchi che manda i titoli di coda segnando il 25-19 finale.

LA DICHIARAZIONE
Simone Angelini, coach della Conad Olimpia Teodora Ravenna, ha dichiarato: “Stasera abbiamo giocato per bene a pallavolo, come abbiamo fatto con Mondovì e Soverato e in parte con Club Italia. Contro Orvieto abbiamo dato vita a una grande prova di forza di tutta la squadra, un ottimo risultato anche per il morale. Siamo stati tutti bravissimi perché il gruppo è quello che conta. Tuttavia se devo fare un nome su tutti faccio quello di Anna Kajalina che ha giocato con un ginocchio non messo benissimo, ha stretto i denti per tutte le compagne. L’importante è che adesso siamo di nuovo in una posizione di classifica come si deve. Affrontiamo questi tre giorni che ci separano dalla trasferta di Trento con la massima serenità.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA – ZAMBELLI ORVIETO: 3-0 (25-20, 25-14, 25-19)
Durata set: 21‘, 21’, 24‘; tot. 66‘
Arbitri: Nicola Traversa e Lorenzo Mattei.
Spettatori: 350 circa.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 10, Paris (L), washington 13, D’odorico 16, Aluigi, Scacchetti 6, Menghi 9, Panetoni, Kajalina 7.
N.e: Torcolacci, Vallicelli.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 8, ace 4, battute sbagliate 5, errori ricez. 2, ricez. pos 78%, ricez. perf 45%, errori attacco 7, attacco 42%.

ZAMBELLI ORVIETO
Valpiani 1, Montani 6, Muzi 1, Aricò 7, Giananneschi 9, Grigolo 7, Rocchi (L), Zonta, Venturi, Mio Bertolo 8.
N.e.: Ciarrocchi, Santini.
All.: Matteo Solforati.
Vice all.:Giuseppe Iannuzzi.
Muri 4, ace 1, battute sbagliate 6, errori ricez. 11, ricez. pos 51%, ricez. perf 29%, errori attacco 9, attacco 32%.

PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO
Domenica 25 marzo, alle ore 17.00, per la quindicesima giornata del girone di ritorno del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile di Serie A2, la Conad Olimpia Teodora Ravenna sarà in trasferta a Trento dove, al Sanbapolis, affronterà la Delta Informatica Trentino.