L’Olimpia Teodora lotta alla pari della capolista Brescia, ma cede tutti e 3 i set al fotofinish

Ottima prova dell’Olimpia Teodora che lotta fino alla fine alla pari della capolista Millenium Brescia, ma rimane a bocca asciutta in classifica e cede 3-0, perdendo tutti e tre i set al fotofinish. Le ragazze ravennati, che erano reduci da quattro vittorie consecutive, mettono in campo una prestazione gagliarda, uscendo sconfitte solo da una squadra ospite che si dimostra ancora una volta la squadra più forte del Girone A, conquistando anche il decimo successo consecutivo.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi schiera il sestetto con Pomili, Colzi, Torcolacci, Guasti, Foresi, Bulovic e Rocchi libero.

L’Olimpia Teodora parte bene con un muro di Pomili e l’ace di Guasti che valgono il 4-1, ma Brescia fa valere tutta la sua qualità ribaltando il parziale e allungando sul 6-10. Le padrone di casa rimontano con i muri di Torcolacci e Guasti e due ace consecutivi di Colzi che valgono il controsorpasso sul 12-11. Con un altro muro di Torcolacci e l’ace di Guasti Ravenna si porta 15-13, ma le ospiti pareggiano subito sul 15-15 e, dopo il momentaneo 18-16, piazzano il parziale decisivo di 0-7 che vale il 18-23 e la conquista del set per 21-25.

Brescia riparte da dove aveva finito, si porta subito 0-3 con l’ace dell’ex Piva, e con quello di Cvetnic vola addirittura sul 3-11. Capitan Rocchi suona la carica con una serie di grandi difese e Ravenna accorcia sul 6-12, ma le ospiti allungano ancora fino al 7-16. L’Olimpia Teodora perde Guasti per infortunio, sostituita da Fontemaggi, e Coach Bendandi inserisce anche Spinello al palleggio. Proprio un muro di Spinello lancia la rimonta di Ravenna, che sul servizio di Fontemaggi piazza un parziale di 7-0, chiuso da due muri di Torcolacci per il 17-18. Brescia prova di nuovo a fuggire sul 17-20, ma Colzi con l’ace tiene a contatto le padrone di casa, che trovano il pareggio a quota 23-23. Il finale al fotofinish premia però la Millenium, che chiude i conti per 23-25.

Anche nella terza frazione le ospiti partono forte e fuggono sull’1-6 grazie a 3 ace di Bianchini. Un servizio vincente di Bulovic rilancia le Leonesse ravennati, che tornano sotto sul 6-7. Il muro dell’ex Morello vale il nuovo allungo bresciano (6-11), ma Pomili risponde con due muri e due attacchi che impattano il set a quota 12. Il parziale si allunga fino a 6-0 con il muro di Colzi e un altro punto di Pomili per il 14-12, ma Brescia mantiene l’equilibrio sul 15-15. Il set è avvincente fino alla fine, ma sul 21-20 le padrone di casa incassano un brutto parziale di 0-4, con Cvetnic al servizio, e dopo aver salvato un match point devono cedere, con l’ex Piva che firma il punto decisivo per il 22-25.

Il post-partita

“Sono fiero della prestazione delle ragazze e, anche se abbiamo perso, mi sono divertito ad allenare questa squadra – commenta a caldo Coach Simone Bendandi –. Siamo entrati in campo con l’atteggiamento giusto togliendoci ogni pressione e cercando di dare più fastidio possibile con la voglia di vincere. Purtroppo bisogna anche considerare la qualità dell’avversaria, che è una squadra costruita per andare in A1, che si sta andando a prendere questo risultato con merito.

Quello che sto vedendo da un mese a questa parte da parte nostra è che il valore della squadra è aumentato ed è la somma del contributo di tutte le singole ragazze. Insieme stanno facendo cose molto interessanti e hanno il merito di non mollare mai, perché anche oggi dopo il parziale subito nel secondo set la partita poteva scivolare via, invece alla fine siamo arrivati 23 pari a giocarcela fino alla fine.

Sicuramente abbiamo anche qualche rimpianto in questa bella prestazione e l’ho fatto presente alle ragazze, alle quali però voglio fare prima di tutto i complimenti. Un elogio va davvero a tutte, perché mi permettono di fare anche diversi cambi e si fanno trovare sempre pronte: oggi per esempio Sara Fontemaggi è stata davvero brava nel suo ingresso in campo. Sinceramente non mi aspettavo una prestazione così e, nonostante la sconfitta, la partita è stata molto divertente e credo anche bella per il pubblico di Ravenna, che non vedavamo da un po’ e che credo abbiamo onorato al meglio. Abbiamo bisogno del loro sostegno già da mercoledì per continuare a lottare in queste ultime giornate”.

Il tabellino

Olimpia Teodora Ravenna – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0 (25-21, 25-23, 25-22)

Ravenna: Pomili 11, Colzi 6, Torcolacci 12, Guasti 4, Foresi, Bulovic 12, Rocchi (L); Salvatori, Fontemaggi 4, Monaco, Spinello. N.e.: Vecchi, Sestini. All.: Simone Bendandi. Ass.: Federico Chiavegatti.

Muri 11, ace 6, battute sbagliate 6, errori ricez. 4, ricez. pos 52%, ricez. perf 28%, errori attacco 6, attacco 29%.

Brescia: Morello 2, Bianchini 15, Ciarrocchi 6, Fondriest 3, Cvetnic 13, Piva 21, Scognamillo (L); Blasi, Sironi 1. N.e.: Giroldi, Tenca (L), Bartesaghi, Caneva. All.: Alessandro Beltrami. Ass.: Mattia Cozzi.

Muri 6, ace 7, battute sbagliate 6, errori ricez. 6, ricez. pos 48%, ricez. perf 21%, errori attacco 8, attacco 40%.

Arbitri: Deborah Proietti e Ugo Feriozzi.

La classifica

Banca Valsabbina Millenium Brescia 44, CBF Balducci HR Macerata 37*, Omag MT S.G. in Marignano 35, Futura Volley Giovani Busto Arsizio 33, Green Warriors Sassuolo 32*, Volley Hermaea Olbia 29*, Sigel Marsala Volley 27, Olimpia Teodora Ravenna 25*, Seap Dalli Cardillo Aragona 14, Assitec Volleyball Sant’Elia 12*, Tenaglia Altino Volley 0*.

*Una partita in meno

Prossimo turno

Recupero 16° giornata: Olimpia Teodora Ravenna – Seap Dalli Cardillo Aragona, mercoledì 23, ore 19, PalaCosta