La Conad Olimpia Teodora porta a casa da Mondovì un punto prezioso

Una Conad OT Ravenna dai due volti parte in salita ma poi reagisce con veemenza, fino a raggiungere il tie break. Nel quinto set le ragazze di Simone Angelini lottano fino in fondo per poi inchinarsi per soli tre punti alle padrone di casa.

Al fischio d’inizio coach Angelini sceglie Neriotti con le solite Bacchi, D’odorico, Scacchetti, Menghi, Kajalina e Paris libero. Per le padrone di casa starting six con Bici, Rivero, Tonello, Demichelis, Biganzoli e Rebora, con Agostino libero. Partenza forte per Mondovì che allunga subito sul 5-2, ma la Conad reagisce e trova prima la parità a quota 8, poi il vantaggio sull’8-10 grazie a un ottimo turno di servizio di Scacchetti. Le piemontesi contro-sorpassano sul 12-10 e, nonostante l’Olimpia Teodora torni avanti sul 12-13, prendono il controllo della partita. La seconda metà del set è dominata da Mondovì che vola sul 19-14 grazie al servizio dell’opposto albanese Bici e chiude i conti per 25-15 con un incredibile parziale di 12-1.

Il secondo set ripercorrere l’andamento del primo e, dopo la buona partenza piemontese sul 4-2, il muro di Menghi vale la parità a quota 4. Le padrone di casa si riportano avanti 9-5, ma le ragazze di Coach Angelini restano a contatto sul 9-8 e trovano anche il vantaggio sul 10-11. Mondovì si scuote subito guidata da Rivero e contro-sorpassa sul 13-11, poi i troppi errori dell’attacco ravennate fanno scivolare rapidamente il set in favore della capolista (25-17).

Anche il terzo parziale si apre nel migliore dei modi per le padrone di casa che si portano sul 4-1, ma è la capitana Bacchi a suonare la carica per la Conad, che supera sul 4-5. La neo entrata Aluigi firma due punti consecutivi per il 6-8 e, nonostante il momentaneo pareggio di Mondovì sull’8-8, le ragazze ravennati riescono a prendere il controllo del set. Il muro di Menghi vale il 12-16, mentre i punti ancora di Bacchi permettono all’Olimpia Teodora di allungare definitivamente sul 17-23 e chiudere il parziale sul 19-25 riaprendo il match.

Nel quarto set Ravenna continua il momento positivo e, sul 6-5 in favore delle padrone di casa, piazza con le solite Bacchi e Aluigi il parziale decisivo per il 6-11. Dopo il 7-14 firmato Menghi, Mondovì prova ad accorciare le distanze, ma le ragazze di Coach Angelini sono brave a portare a casa il lunghissimo scambio del 10-17 mantenendo un rassicurante vantaggio. Kajalina segna il +8 sul 12-20 e l’ultimo tentativo di rimonta piemontese sul 17-23 è respinto da capitan Bacchi, che con il punto del 17-25 pareggia il conteggio dei set.

Il tie break si apre ancora in modo positivo per le padrone di casa che si portano subito 7-3. Le leonesse di Ravenna si battono su tutti i punti e tornano sotto sul 7-5, ma la potenza in attacco di Rivero spinge Mondovì fino all’11-6. L’Olimpia Teodora dopo aver rimontato due set dimostra ulteriore carattere e riesce ancora una volta a tornare a contatto quando l’ace di Kajalina segna l’11-10, ma qualche disattenzione e l’assoluta valore dell’avversario fanno la differenza nel finale. Mondovì allunga ancora sul 13-10 e l’ultimo tentativo di aggancio guidato ancora da Bacchi per il 13-12 viene respinto dalle padrone di casa che chiudono 15-12 vincendo il match per 3-2.

LA DICHIARAZIONE
Simone Angelini, coach della Conad Olimpia Teodora analizza così a caldo la partita: “Questa sera nei primi due set c’è stata storia solo fino a metà, poi loro hanno dato gas. In assoluto abbiamo fatto una buona prestazione a muro e la maggior parte dei nostri errori li abbiamo commessi soprattutto nei primi due set. Quando abbiamo calato il numero degli errori è arrivata la vittoria nel terzo e quarto set. Loro hanno ricevuto molto peggio, noi siamo venuti fuori ed è lì che è cambiata la nostra partita. Nel tie break abbiamo avuto una buona reazione dopo che i nostri avversari erano partiti forte. Quando potevamo agganciarli a 10 e poi impensierirli, c’è mancato qualcosa in difesa. Loro hanno gestito sempre un vantaggio di due punti che gli ha dato una certa tranquillità. In generale, analizzando le nostre prestazioni con le prime in classifica, c’è da dire che finora abbiamo fatto bella figura. Sono squadre molto organizzate, molto potenti e con giocatori di altissimo livello per cui mi ritengo soddisfatto. Da Cuneo siamo tornati a casa con due punti e da Mondovì con uno, e non è cosa da poco, soprattutto dopo essere partiti sotto 2 a 0”.

LPM BAM MONDOVÌ – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 3-2 (25-15, 25-17, 19-25, 17-25, 15-12).
Durata set: 20‘, 20’, 20‘, 23’, 17’; tot. 102‘
Arbitri: Sergio Pecoraro e Roberto Pozzi.

LPM BAM MONDOVÌ
Bici 11, Rivero 28, Mazzotti 1, Tonello 6, Demichelis 4, Biganzoli 14, Costamagna, Rolando, Rebora 3, Agostino (L), Camperi.
N.e.: Sciolla.
All.: Alessandro Davide Delmati
Vice all.: Claudio Basso
Muri 9, ace 7, battute sbagliate 15, errori ricez. 4, ricez. pos 55%, ricez. perf 30%, errori attacco 18, attacco 31%.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 16, Paris (L), Neriotti, Ceroni, D’odorico 3, Aluigi 8, Scacchetti 3, Torcolacci 3, Menghi 10, Kajalina 15, Drapelli, Vallicelli.
N.e: Panetoni.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 13, ace 4, battute sbagliate 7, errori ricez. 7, ricez. pos 56%, ricez. perf 33%, errori attacco 17, attacco 28%.

CLASSIFICA
Soverato 25, Chieri 24, Mondovì 24, Cuneo 23, Trento 22, S. Giovanni in Marignano 21, Olimpia Teodora Ravenna 18, Collegno 17, Brescia 15, Montecchio 14, Club Italia 13, Baronissi 11, Orvieto 10, Perugia 8, Olbia 8, Marsala 7,  Caserta 4.

PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO
Domenica 3 dicembre, alle ore 17.00, per la dodicesima giornata del girone d’andata del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile di Serie A2, la Conad Olimpia Teodora Ravenna giocherà in trasferta al PalaScoppa di Soverato (CZ).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *