La Conad Olimpia Teodora fa il suo dovere e liquida la pratica Caserta in tre set

Di fronte a 300 fedelissimi spettatori che, nonostante la splendida domenica di sole, non hanno voluto fare mancare il loro affetto e il loro calore alle beniamine di casa, dopo i due turni giocati in trasferta in Piemonte, la Conad Ravenna torna tra le mura amiche del PalaCosta per il confronto con Caserta, ultima della classe con soli sei punti in classifica.
Al fischio d’inizio Coach Angelini dispone in campo capitan Bacchi e D’odorico sulle bande, Alugi opposto, Scacchetti al palleggio, Torcolacci e Menghi centrali, con Panetoni e Paris liberi. Per Caserta coach Monfreda schiera Manig al palleggio, Denysova e Silotto in attacco, Cvetnic opposto, Mabilo e Taje centrali, con Barone libero.

Dopo una prima fase equilibrata, la Conad prende il controllo del primo set sul 9-6 grazie all’ace di D’Odorico, poi due punti consecutivi di Menghi concretizzano l’allungo sul 14-9. Dopo aver toccato il -6 sul 16-10, le ospiti provano a reagire e tornano sul 20-16 grazie all’ace di Manig, ma due muri di Menghi respingono il tentativo di rimonta segnando il 23-16 e l’1-0 romagnolo arriva poi al primo tentativo grazie a un’invasione avversaria.
In apertura di secondo set la Conad guadagna lentamente un buon vantaggio, prima 5-3, poi 9-6 e infine 11-7 grazie alla solita Capitana Bacchi. Caserta prova la reazione e recupera fino al 13-10, ma le ragazze di Coach Angelini con un parzialone di 9-0 chiudono sostanzialmente il match. Ad aprire il parziale sono due schiacciate di Aluigi, poi Menghi segna e si ripete poco dopo a muro, prima che tre punti consecutivi di D’Odorico fissino il punteggio sul 22-10. Con il 2-0 ormai in cassaforte è un bel colpo di seconda di Scacchetti a segnare il 25-13.
Anche il terzo set vede le padrone di casa partire bene e portarsi subito sul 6-2. D’Odorico segna e poi mura per l’8-3, ma Caserta prova a tornare sotto sull’8-6. Il muro di Torcolacci vale il 10-6 e la Conad si porta fino al 16-11, poi, nonostante sue muri consecutivi ospiti per il 17-14, D’Odorico firma il nuovo +5 sul 19-14. LE campane lottano fino alla fine e accorciano sul 20-18, ma ancora D’Odorico chiude il set per 25-22 e il match per 3-0.

LE DICHIARAZIONI
Sara Menghi, centrale dell’Olimpia Teodora e protagonista della vittoria contro Caserta ha dichiarato: “Siamo state brave perché le partite che sembrano più facili da vincere non lo sono mai realmente, anzi bisogna sempre mantenere la concentrazione, soprattutto quando si è avanti 2 set a 0. Il terzo set è sempre quello un po’ più difficile, ma noi siamo state brave e concentrate perché volevamo portarci a casa tre punti e ci siamo riuscite”.
Simone Angelini, coach dell’Olimpia Teodora, è soddisfatto del risultato e della prova delle sue ragazze: “Oggi è andato tutto come doveva andare. In settimana abbiamo avuto un problema con Kajalina che negli ultimi due giorni ha avuto un dolorino al ginocchio. Potevo comunque rischiarla, tuttavia ho preferito tenerla a riposo ed è andata bene”.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA – GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA: 3-0 (25-17, 25-13, 25-22)
Durata set: 21‘, 18’, 24‘; tot. 63‘
Arbitri: Andrea Rossetti e Maurizio Merli.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 15, Paris (L), Ceroni, D’odorico 14, Aluigi 6, Scacchetti 2, Torcolacci 1, Menghi 12, Panetoni (L), Vallicelli.
N.e: Kajalina.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 9, ace 1, battute sbagliate 8, errori ricez. 6, ricez. pos 68%, ricez. perf 39%, errori attacco 4, attacco 43%.

GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA
Marangon, Denysova 9, Silotto 3, Manig 4, Cvetnic 14, Barone (L), Mabilo 7, Taje 1.
All.: Massimo Monfreda.
Vice all.: Paolo Della Volpe.
Muri 7, ace 3, battute sbagliate 11, errori ricez. 9, ricez. pos 64%, ricez. perf 30%, errori attacco 8, attacco 31%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *