Conosciamo meglio la nostra Chiara Scacchetti

Ieri ha compiuto 22 anni e ha bagnato il compleanno con il sofferto successo per 3-2 sul Club Italia, ecco l’intervista in versione integrale, mentre sul giornalino della partita ne era apparsa solo una parte, alla nostra palleggiatrice Chiara Scacchetti!

 

Chiara, come procede l’ambientamento a Ravenna?

“Devo dire che mi sono trovata subito molto a mio agio, sia con le compagne che con la città, anche perché dove c’è il mare penso che si stia sempre bene. La città è molto bella e ho già cominciato a visitare i monumenti assieme ai miei genitori quando mi sono venuti a trovare.”

 

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

“Mi piace uscire con le amiche, ma anche leggere dei libri o andare al cinema, insomma un po’ quello che fanno tutti. Ho una passione per gli animali e in futuro mi piacerebbe prendere un cucciolo di cane.”

 

Come ti sei avvicinata alla pallavolo?

“Da piccola guardavo Mila e Shiro, cartone animato che penso abbia fatto appassionare molte bimbe alla pallavolo. Inoltre andavo spesso a vedere le partite di mia sorella a Modena e da lì è cominciata la mia avventura.”

 

In quanto palleggiatrice sei la regista della squadra, come vivi il compito di dividere le responsabilità tra le tue compagne?

“Mi rendo conto della responsabilità, ma ho accanto persone che mi aiutano e compagne di squadra esperte che non mi fanno sentire il peso.  So che il mio ruolo è delicato perché devi guardare negli occhi le altre e capire in quel momento chi è più pronta per mettere la palla a terra. Non è facile ma mi piace molto e cerco sempre di dare tutto per farlo nel migliore dei modi.”

 

In un campionato così difficile e ricco di lunghe trasferte state tutte dimostrando grande carattere, quanto pesa la coesione del gruppo sui risultati?

“Moltissimo. Nella pallavolo, come credo in tutti i giochi di squadra, la coesione e il lavoro di gruppo sono fondamentali per andare lontano. Abbiamo un gruppo di persone valide che si danno sempre una mano a vicenda e questo credo sia assolutamente un punto a nostro favore. L’abbiamo già dimostrato in questo inizio di campionato, ma ci saranno sicuramente altri momenti di difficoltà in cui il nostro gioco di squadra farà la differenza.”

 

Sei soddisfatta del tuo inizio di campionato?

“Personalmente sono soddisfatta perché mi sembra che il percorso sia mio che della squadra sia positivo e in fase di crescita. Il mio obiettivo è dare sempre il massimo, come del resto fanno tutte le mie compagne. Ovviamente a volte i risultati si vedono, a volte ci sono giornate più storte, ma con questa mentalità e continuando a lavorare bene penso che ci saranno miglioramenti costanti, sia per me che per tutta la squadra.”

 

Come vedi il tuo futuro nella pallavolo?

“Mi auguro di avere una carriera lunga e di togliermi tante piccole soddisfazioni. Penso di essere sulla strada giusta perché Ravenna è una piazza importante da cui partire e poi… chi vivrà vedrà!”

 

Chi è la giocatrice a cui ti ispiri?

“Penso che Eleonora Lo Bianco sia l’idolo di ogni palleggiatrice, quindi cerco di ispirarmi molto a lei.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *