Con grinta ed orgoglio la Conad Ravenna espugna Caserta e conquista l’ottavo posto

Alla vigilia della partenza per la Campania, coach Nello Caliendo aveva rimarcato quanto fosse inutile in questo momento fare calcoli e quanto fosse invece importante dare continuità al gioco e ai risultati. La trasferta di Caserta si preannuncia insidiosa perché la VolAlto è squadra di spessore, costruita per tentare il salto in A1, una squadra che pratica una pallavolo moderna, con un gioco veloce. Il compito di Bacchi, Gioli e compagne è perciò quello di cercare di contenere le avversarie e intrepretare bene le situazioni create dall’attacco avversario per poi imporre il proprio gioco di difesa e contrattacco. In genere, in questa stagione la Conad Ravenna è riuscita a esaltarsi contro le compagini più forti e dare filo da torcere. Ed è questo lo spirito con cui le leonesse sono partite da Ravenna: cercare di conquistare i tre punti che permetterebbero l’aggancio all’ottavo posto proprio di Caserta e continuare a coltivare il sogno Play Off.

LA PARTITA
Coach Nello Caliendo schiera lo starting six titolare composto da Agrifoglio al palleggio, Gioli e Torcolacci centrali, capitan Bacchi e Lotti sulle bande, Mendaro opposto e Rocchi libero.
Dal lato opposto del taraflex, Marco Bracci risponde con Dalia al palleggio, Perez Gonzalez opposto, Melli e Cella in posto 4, Frigo e Repice al centro e Ghilardi libero.

Al fischio di avvio le due squadre partono subito forte, coscienti di quanto sia importante la posta in palio. Mendaro, Bacci e Lotti affinano i loro colpi migliori e riescono a portarsi a +2 (8-10). Le ravennati riescono a resistere a un tentativo delle padrone di casa di riportarsi sotto, incrementano il vantaggio (12-15) e lo amministrano fino al finale della frazione di gioco (18-21). Le campane reagiscono riavvicinandosi (20-21). Le ragazze di Caliendo rispondono con determinazione e si riportano a + 3 (20-23). Emozioni nel finale con le giallo blu che non mollano (23-24) ma le leonesse della Conad non si fanno intimidire e conquistano il primo set (23-25).

La seconda frazione di gioco vede Caserta scuotersi dallo shock per aver perso il primo set e calcare il campo con maggior determinazione. Il tifo di casa le sospinge fino a un punteggio parziale eloquente di 13 a 6 che potrebbe rendere difficile la possibilità di recupero alle ravennati. Invece le ragazze di Caliendo hanno un sussulto d’orgoglio e recuperano tre lunghezze (14-10). È un fuoco di paglia di breve durata, le campane, infatti, si riprendono subito il vantaggio di +7 (17-10). Con questo margine le padrone di casa si avviano a chiudere il secondo set (22-15). Tuttavia non è ancora finita. Un incredibile ritorno di fiamma della Conad che con orgoglio si porta il punteggio sul 24 pari. Si procede in un vero e proprio finale al fulmicotone che si prolunga con ripetuti vantaggi, fino a che Caserta non riesce a far suo il secondo set con il punteggio di 30 a 28.

Uno pari e tutto da rifare. Si riparte con Gioli, Mendaro e Bacchi già in doppia cifra. Il terzo set è pervenuto sul live score della Lega Volley solo a partire dal punteggio di 19 a 22 per la Conad Ravenna che chiude a proprio fare realizzando ulteriori tre punti (19-25). Intanto gli score delle giocatrici della Conad Ravenna parlano chiaro: l’attacco oggi funziona a meraviglia e si può sperare in una vittoria al quarto set.

E il quarto set parte con Caserta avanti fino a che Ravenna non riacciuffa la parità (4-4). Bacchi e compagne infilano un break di 4 punti e si va sul 4 a 8. Caserta non molla e si torna in parità (9-9). La parte centrale del set è caratterizzata da grande equilibrio in campo con Ravenna sempre avanti di 1-2 punti e Caserta che insegue. Poi La Conad allunga (19-22) ma le padrone di casa non mollano ancora e recuperano due lunghezze (19-21). È l’ultima reazione di Caserta che non spaventa Ravenna che con grande freddezza chiude set (22-25) e partita (1-3).

Gioli top scorer con 23 punti, Mendaro 22, Bacchi 18, Lotti 16 e poi Agrifoglio al palleggio, Torcolacci a completare il reparto centrale e Rocchi con le sue acrobazie hanno fatto il capolavoro.

È un risultato di altissimo valore per la squadra di coach Nello Caliendo che esce dal PalaVignola con una vittoria limpida e voluta con grande determinazione. Una vittoria che porta la Conad Ravenna a 13 punti, all’ottavo posto a pari merito proprio con Caserta, a quattro punti dalla zona Play Off. Mancano ancora 6 partite al termine della Pool Promozione e i giochi non sono ancora fatti. L’Olimpia Teodora è cresciuta incredibilmente nelle ultime settimane e ora ha piena coscienza delle proprie possibilità e della responsabilità che ha di vestire una maglia gloriosa che ha reso Ravenna celebre per la pallavolo femminile in Italia e nel mondo.

LA DICHIARAZIONE
Al termine dell’incontro coach Nello Caliendo è al settimo cielo: “Sono particolarmente felice perché oggi siamo riusciti a mettere in pratica tutto quello che avevamo preparato. Caserta è una signora squadra, tuttavia noi siamo riusciti a fare una buona prestazione sia dal punto di vista tecnico sia da quello caratteriale, come abbiamo dimostrato nel secondo set quando abbiamo fatto una grande rimonta anche se non siamo riusciti a chiuderlo a nostro favore. Poteva essere un brutto contraccolpo psicologico e invece noi siamo riusciti a restare in partita e a macinare gioco, abbiamo sofferto come spesso accade in trasferta, ma alla fine abbiamo fatto nostri i 3 punti. Quattro giocatrici in doppia cifra significa che abbiamo dato vita a un’ottima prestazione di squadra. La nostra arma vincente è stata essere sempre rimasti concentrati. Guardiamo avanti e, come già detto in altre occasioni, inutile guardare la classifica perché per noi ora sono importanti solo la continuità di gioco e di conseguenza di risultati”.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 1-3 (23-25, 30-28, 19-25, 22-25).
Durata set: 26‘, 35’, 25, 28’; tot. 114‘
Arbitri: Serena Salvati e Deborah Proietti.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA
Dalia 2, Perez 9, Melli 16, Cella 9, Frigo 10, Repice 11, Ghilardi (L); Matuszkova 6, Maggipinto , Giugovaz.
N.e.: Fucka, Trevisiol.
All. Marco Bracci.
Vice all.: Tommaso Barbato.
Muri 8, ace 1, battute sbagliate 6, errori ricez. 4, ricez. pos 52%, ricez. perf 30%, errori attacco 9, attacco 34%.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 18, Mendaro 22, Gioli 23, Torcolacci 5, Agrifoglio 3, Calisesi, Rocchi (L), Lotti 14, Vallicelli.
N.e: Altini, Aluigi, Ubertini.
All.: Nello Caliendo.
Vice all.: Francesco Guarnieri.
Muri 13, ace 4, battute sbagliate 9, errori ricez. 1, ricez. pos 58%, ricez. perf 40%, errori attacco 13, attacco 40%.

CLASSIFICA A2 POOL PROMOZIONE
Bartoccini Gioiellerie Perugia 28; Delta Informatica Trentino 22; Volley Soverato 21; LPM Bam Mondovì 19; Omag S.Giov. Marignano 19; Barricalla Cus Torino 19; Zambelli Orvieto 18; Conad Olimpia Teodora Ravenna 13; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 13; Itas Città Fiera Martignacco 8.

PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO
Domenica 10 marzo, alle ore 17.00, per la quinta giornata della Pool Promozione di A2, la Conad Ravenna ospiterà al PalaCosta la Volley Soverato.