A Soverato straordinaria vittoria tutta cuore e carattere delle Leonesse della Conad Olimpia Teodora

La Conad OT Ravenna infligge la prima sconfitta interna alla Volley Soverato e ferma la striscia positiva della squadra calabrese che otteneva i tre punti da ben quattro giornate.
Parte in salita la partita dell’Olimpia Teodora nel primo set ma poi la squadra si riprende e riesce a girare a proprio favore un match tirato, difficile ed emozionante e a portare in Romagna due punti più che preziosi sia per la classifica che per la fiducia e la convinzione.

Al fischio d’inizio entrambi i coach si affidano ai loro sestetti tipici: capitan Bacchi con D’odorico, Scacchetti, Torcolacci, Menghi, Kajalina e Paris libero per Ravenna, Bertone, Donà, Gray, Frigo, Pizzasegola e McMahon, con Caforio libero, per Soverato. La Conad parte 0-2, ma subisce subito l’aggressività delle padrone di casa che sorpassano sul 7-4 e allungano fino al 10-5. Lucia Bacchi suona la carica per le ospiti che si riportano sotto 11-4, ma qualche errore di troppo in ricezione permette a Soverato di tornare a +4 sul 15-11. Le ragazze ravennati non mollano e il muro di Menghi le riporta a contatto sul 15-14, ma nella seconda parte del set le padrone di casa cambiano marcia trascinate dal duo McMahon-Gray, allungano sul 19-14 e chiudono il parziale per 25-16.
Nel secondo set l’Olimpia Teodora si trova subito avanti sul 3-5 grazie a D’odorico e, dopo il sorpasso di Soverato suul’8-6, il parziale è combattutissimo. Ravenna torna avanti sul 10-11 e, grazie a Kajalina, trova un mini allungo sull’11-14. La reazione di Soverato è immediata e le capoliste ristabiliscono presto la parità a quota 14. La Conad è però brava a non perdere la concentrazione e, dal 18-18, piazza un gran 0-7 di parziale aperto dall’ace di Scacchetti e chiuso da due punti consecutivi di Bacchi, portando a casa il set per 18-25.
Il terzo set si apre con Kajalina sugli scudi e Ravenna avanti 1-5, arriva però presto la reazione delle padrone di casa che pareggiano a quota 7. Le ragazze di coach Angelini si riportano avanti 8-10, ma subiscono il parziale di Soverato che sorpassa sul 13-10 e non perde più il controllo del set, anche dopo una breve interruzione causata da un problema al computer dell’arbitro sul 15-11. Dal 19-13 Kajalina guida l’ultimo tentativo di rimonta dell’Olimpia Teodora, che torna a -3 sul 19-16, ma cede nel finale come nel primo set e permette alle padrone di casa di chiudere per 25-18.
Le Leonesse di Ravenna si ritrovano a inseguire anche nel quarto set, con Soverato che parte subito 4-1 e allunga anche sull’8-3. D’odorico scuote le compagne con due punti consecutivi per l’8-5 e la Conad dimostra ancora una volta di non mollare mai, rosicchiando il vantaggio avversario fino al pareggio a quota 17, firmato da Bacchi. La capitana è la mattatrice del finale di parziale, segna il sorpasso sul 20-21 e con tre punti consecutivi regala tre set point alle compagne sul 21-24. Soverato dimostra tutto il suo valore annullando le quattro occasioni ospiti per portare la partita al tie break e trova anche il sorpasso sul 26-25, ma le ragazze di coach Angelini trovano il guizzo decisivo e l’ace di Kajalina chiude il set sul 26-28 e impatta la partita sul 2-2.
Il tie break si apre con tre errori ravennati e le padrone di casa si mantengono in controllo fino al 6-3, quando ancora D’odorico scuote la Conad con due punti consecutivi. Le Leonesse prima pareggiano a quota 6, poi trovano subito il sorpasso sul 6-7 e non si voltano più indietro. Un gran muro di Menghi vale tre match point sull’11-14 e al secondo tentativo D’odorico trova il mani-fuori che vale la vittoria sul 12-15 e permette all’Olimpia Teodora di firmare l’impresa sul campo della capolista.

LA DICHIARAZIONE
Simone Angelini, coach della Conad Olimpia Teodora Ravenna, è molto soddisfatto della prova di carattere della squadra: “Con chi è forte e primo in classifica manteniamo alta la concentrazione, lo abbiamo fatto a Cuneo, a Mondovì e questa sera a Soverato. C’è capitato di perdere punti con squadre meno accreditate, ma ci trovavamo in condizione di stanchezza esagerate. Questa volta le due trasferte lunghe sono state gestite nel migliore dei modi e con tranquillità. A Soverato siamo arrivati presto sabato mattina e abbiamo avuto tutto il tempo di recuperare. Non è mai facile giocare in casa degli altri e soprattutto al Sud dove c’è grossa carica e grosso tifo. Nel primo set siamo partiti testa a testa, poi a metà ci sono scappate. Negli altri set abbiamo giocato un pelino più tattico, facendo leva sulle loro debolezze a muro e sulla nostra forza in difesa. Soprattutto abbiamo iniziato a spingere moltissimo in battuta, cosa che quando ci riesce giova parecchio al nostro gioco”.

VOLLEY SOVERATO – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 2-3 (25-16, 18-25, 25-18, 26-28, 12-15).
Durata set: 20‘, 22’, 28‘, 29’, 15’; tot. 114‘.
Arbitri: Rosario Vecchione e Enrico Autuori.

VOLLEY SOVERATO
Baciottini, Millesimo, Bertone 6, Donà 9, Gray 31, Frigo 11, Pizzasegola 1, Valli, Caforio (L), Taborelli, Mc Mahon 21.
N.e.: Formenti, Valli.
All.: Leonardo Barbieri.
Vice all.: Daris Amadio.
Muri 9, ace 7, battute sbagliate 12, errori ricez. 7, ricez. pos 68%, ricez. perf 38%, errori attacco 9, attacco 40%.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 26, Paris (L), Ceroni, D’odorico 12, Aluigi 3, Scacchetti 3, Torcolacci 3, Menghi 7, Panetoni (L), Kajalina 24.
N.e: Neriotti, Vallicelli.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 9, ace 7, battute sbagliate 5, errori ricez. 7, ricez. pos 57%, ricez. perf 37%, errori attacco 16, attacco 40%.